Gesuiti
Gesuiti Educazione
Fondazione delle scuole ignaziane
News Approfondimenti Visita d’istruzione all’orto botanico di Messina

Visita d’istruzione all’orto botanico di Messina

Gli alunni delle classi VA, VB e VC della Scuola Primaria del Collegio Sant’Ignazio di Messina, hanno partecipato giorno 16 ottobre ad una visita guidata all’Orto Botanico di Messina, accompagnati dai docenti Cangemi Nunzia, Bonaccorso Angela, Inga Fortunata e Siracusano Cosimo.

I giovani studenti, con una guida esperta, hanno osservato i giardini ricchi di varietà di piante, anche in estinzione. Sono rimasti affascinati dalle piante grasse carnivore, scoprendo che sono piante speciali, che non si nutrono attraverso le radici, ma consumano insetti al fine di ottenere i nutrienti essenziali per la loro crescita. Gli insetti vengono catturati in diversi modi: sono attirati dall’odore dolciastro oppure dai colori e così vengono intrappolati all’interno della pianta stessa. Stupore e meraviglia degli alunni, quando la guida ha simulato la cattura di un piccolo rametto avvicinato alla pianta che, con le sue foglie a “tagliola”, ha immediatamente racchiuso al suo interno.

L’Orto, con la sua collezione di piante spontanee, ha rappresentato per i giovani studenti grande curiosità e interesse. Alla fine del percorso, gli stessi alunni sono stati coinvolti nel riciclo della carta.  Dopo aver strappato in piccoli pezzi alcuni fogli di giornale, hanno immerso in una bacinella un setaccio a maglie fitte, raccogliendo la carta frullata e scolando l’acqua in eccesso, tamponando il setaccio con una spugna e rovesciandolo, hanno ottenuto un foglio di carta riciclata. Questa attività e le relative spiegazioni, hanno sensibilizzato ancor di più i bambini sul tema del riciclo e della parsimonia nello spreco. La visita è stata per gli alunni un’esperienza ricca e coinvolgente, scoprendo un luogo unico.

“Un abbraccio verde” ha avvolto i bambini, con la consapevolezza di conservare e preservare la biodiversità: benessere del nostro ecosistema.  

Docente Fortunata Inga 

Condividi