Gesuiti
Gesuiti Educazione
Fondazione delle scuole ignaziane
News gesuiti-EDUCAZIONE Scuole. Formare nuovi docenti ignaziani

Scuole. Formare nuovi docenti ignaziani

Dal 21 al 24 ottobre si è svolta a Milano presso l’Oasi S. Francesco, la prima tappa del Seminario propedeutico di formazione al modo di procedere ignaziano. Si tratta di un prezioso momento di formazione residenziale offerto ai Docenti di recente assunzione nei Collegi della Rete Gesuiti Educazione.

Le relazioni tra Docenti dei Collegi della Rete si vanno tessendo anche attraverso i Seminari, che permettono ai nuovi docenti una progressiva conoscenza reciproca, fin dai primi anni di insegnamento in una delle nostre scuole. In questo modo, oltre che approfondendo la pedagogia ignaziana, la Rete dei Collegi si fa concreta, anche attraverso volti, nomi, esperienze condivise…

Abbiamo raccolto qualche impressione dopo il ritorno:

“E’ stata un’esperienza arricchente dal punto di vista formativo, didattico ma soprattutto umano”.

“Per me, che sono nuova al Leone, questo seminario è stato utilissimo e ora che sono tornata al lavoro mi rendo conto dell’importanza di quanto ho vissuto insieme ai colleghi”.

“E mi associo ai ringraziamenti dei colleghi a tutti i partecipanti. È stato bello conoscere così tante anime belle e ricche. E condividere con voi tempo e pensieri”.

“È stato  interessante e utile  soffermarsi su S. Ignazio e sulla sua proposta per noi. Cordialissimo il clima creato e portato avanti da tutti. Adesso… al lavoro”.

“E’ stata certamente un’esperienza utile e interessante, soprattutto grazie alla continua attenzione  a renderci protagonisti”.

“Credo che il clima abbia davvero influenzato la buona riuscita dei lavori: i colleghi sono stati tutti molto positivi e collaborativi, grazie anche a loro!”

“Un’esperienza di certo non solo professionale… dove umanità, conoscenze, coinvolgimento, divertimento e apprendimento si sono perfettamente coesi”.

“Grazie per le giornate e per l’esperienza umana e «didattica» fatta insieme. Auguro a tutti buon lavoro, nell’attesa di rivederci in primavera [per la seconda tappa, ndr]” .

“Anche da parte mia un saluto e un ringraziamento a tutti per aver condiviso questa esperienza coinvolgente ed interessante sotto tutti i punti di vista. Alla prossima tappa”

“Grazie a tutti voi per le belle giornate e serate trascorse insieme. Navigando insieme si ha più fiducia, anche quando la “terraferma” si fa invisibile e si è in mare aperto. Ci siamo raccontati la meta, il sogno, il desiderio. Ora siamo pronti a salpare. Buon vento a tutti!”

“Un caro saluto a tutti! Esperienza molto interessante e coinvolgente, grazie all’ottimo lavoro svolto dallo staff e da tutti i gruppi. Cosa so? Che siamo forti! Cosa non so? Dove ci rivedremo (ma non importa, ciò che conta è che ci rivedremo!) Cosa vorrei sapere? Tante cose e insieme a voi sarà più bello saperle!
Un abbraccio da Napoli”.

“Bella esperienza! Arricchente e divertente. Io sono di nuovo in partenza per la Cina, con le mie due quinte. Che dire…mi sento una trottola, ma mi piace esserlo. Ci vediamo al secondo round, più carichi che mai!”

Condividi