Gesuiti
Gesuiti Educazione
Fondazione delle scuole ignaziane

Come sostenerci

Come sostenerci

Fin dagli inizi, i gesuiti accettavano di aprire una scuola solo se “fondata”: persone con disponibilità economiche consistenti, convinte della validità della proposta educativa della Compagnia di Gesù, li invitavano ad aprire una scuola per la loro città e s’impegnavano a finanziarla. A queste condizioni i gesuiti accettavano, e questo permetteva loro di fare una proposta aperta a tutti, in condizioni di libertà e di gratuità.

Cinque secoli dopo, in una situazione non facile per le scuole paritarie, il nostro obiettivo è quello di avvicinarci il più possibile a quel modello: di fare in modo, cioè, che le nostre scuole siano aperte a tutti coloro che vogliano beneficiare della nostra proposta educativa, indipendentemente dalle possibilità economiche.

Per riuscirci c’è naturalmente bisogno dell’aiuto di contributi privati: la Fondazione vive anche della generosità di coloro che, condividendone le finalità, contribuiscono “con un’attività, anche professionale, di particolare rilievo o con l’attribuzione di beni materiali o immateriali previa approvazione del Consiglio di Amministrazione. I Partecipanti potranno destinare il proprio contributo a specifici progetti rientranti nell’ambito delle attività della Fondazione”. (articolo 8 dello Statuto).

Scegli come sostenerci